Download Breve trattato sulla decrescita serena by Serge Latouche PDF

By Serge Latouche

Show description

Read Online or Download Breve trattato sulla decrescita serena PDF

Best systems & planning books

The ultimate competitive advantage: secrets of continually developing a more profitable business model

Authors Donald Mitchell and Carol Coles performed a ten-year examine of businesses that had grown the quickest over a three-year interval. Their examine finds that whereas unsuccessful businesses doggedly follow outmoded company versions, the winning ones enhance their types each to 4 years. the final word aggressive virtue presents a simple, systematic technique any corporation can use to study and enhance its company version and every of its key elements: pricing, expenses of doing company, and merits additional.

Extra info for Breve trattato sulla decrescita serena

Example text

34 Per realizzare la quadratura del cerchio, lo sviluppo sostenibile ha ormai trovato il suo strumento privilegiato: i «meccanismi di sviluppo puliti», espressione che indica tecnologie a basso impiego di energia o di carbone, all’insegna dell’ecoefficienza. Ma si rimane sempre nel mondo della diplomazia verbale. Le realizzazioni innegabili e auspicabili della tecnica non contraddicono in alcun modo la logica suicida dello sviluppo. Si sostituisce l’impacco invece di pensare al cambiamento... La lotta di classe e le battaglie politiche avvengono anche nell’arena delle parole.

Tutti i regimi moderni sono stati produttivisti: repubbliche, dittature e sistemi totalitari, a prescindere che i governi fossero di destra o di sinistra, liberali, socialisti, socialdemocratici, centristi, radicali o comunisti. Tutti hanno considerato la crescita economica come la pietra angolare indiscutibile dei loro sistemi. Dunque il cambiamento di rotta oggi necessario non è del tipo realizzabile semplicemente con delle elezioni, mandando al potere un nuovo governo o votando per una nuova maggioranza.

E se questo piano si fosse rivelato inefficace, sarebbe stato necessario ricorrere a metodi coercitivi. Della stesso parere era il dottor M. King, uno dei responsabili delle strategie demografiche americane: «Tentate la pianificazione familiare, ma se non funziona lasciate morire i poveri, perché costituiscono una minaccia ecologica»! 81 La «soluzione finale» del problema ecologico si baserebbe dunque su alcune constatazioni di buon senso tipo: un pianeta finito è incompatibile con una popolazione infinita.

Download PDF sample

Rated 4.91 of 5 – based on 13 votes